La salute riproduttiva maschile.

Lo spermiogramma.
Tempo di lettura: circa 3 minuti circa

Nel nuovo articolo del nostro blog abbiamo scelto di addentrarci in un tema tanto importante quanto delicato. Un tema che, dal nostro punto di vista, dovrebbe essere trattato più spesso e in modo approfondito. Stiamo parlando dello spermiogramma, uno strumento chiave nella valutazione della fertilità maschile, un esame diagnostico essenziale che noi di Ponti Lab eseguiamo già da tempo, secondo gli standard più recenti dell’OMS (WHO 2021 – 6^ edizione).

Il nostro spermiogramma è un esame di alto livello, eseguito da biologi qualificati e continuamente formati attraverso corsi di perfezionamento presso i più accreditati centri di fecondazione assistita d’Italia. Tutte le fasi analitiche vengono esaminate microscopicamente (come da linee guida WHO), senza utilizzo di strumentazione, questo perché spesso, purtroppo, la lettura strumentale automatizzata può confondere alcuni elementi cellulari con altri, inficiando quindi la qualità del referto.

Sommario

$

L’importanza dello spermiogramma nella salute maschile.

$
Quando è opportuno effettuare lo spermiogramma?
$
Più è accurata la preparazione, più sarà accurato il risultato.
$

Oltre la fertilità, il nostro massimo impegno.

Sommario

$

L’importanza dello spermiogramma nella salute maschile.

$
Quando è opportuno effettuare lo spermiogramma?
$
Più è accurata la preparazione, più sarà accurato il risultato.
$

Oltre la fertilità, il nostro massimo impegno.

Nel nuovo articolo del nostro blog abbiamo scelto di addentrarci in un tema tanto importante quanto delicato. Un tema che, dal nostro punto di vista, dovrebbe essere trattato più spesso e in modo approfondito. Stiamo parlando dello spermiogramma, uno strumento chiave nella valutazione della fertilità maschile, un esame diagnostico essenziale che noi di Ponti Lab eseguiamo già da tempo, secondo gli standard più recenti dell’OMS (WHO 2021 – 6^ edizione).

Il nostro spermiogramma è un esame di alto livello, eseguito da biologi qualificati e continuamente formati attraverso corsi di perfezionamento presso i più accreditati centri di fecondazione assistita d’Italia. Tutte le fasi analitiche vengono esaminate microscopicamente (come da linee guida WHO), senza utilizzo di strumentazione, questo perché spesso, purtroppo, la lettura strumentale automatizzata può confondere alcuni elementi cellulari con altri, inficiando quindi la qualità del referto.

L’importanza dello spermiogramma nella salute maschile.

Innanzitutto, è importante fare chiarezza sulla differenza tra infertilità e sterilità.
L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) considera l’infertilità una condizione in cui una coppia, dopo almeno 12/24 mesi di regolari rapporti sessuali mirati e non protetti, non riesce a ottenere una gravidanza, nonostante la presenza di un buono stato di salute apparente dei partner.

Per sterilità si intende invece l’assenza di concepimento a causa di una condizione ormonale, genetica o fisica permanente che colpisce uno o entrambi i partner, quali ad esempio la presenza di azoospermia (assenza di spermatozoi nell’eiaculato), menopausa precoce o sindromi genetiche che portano a malformazioni dell’organo genitale femminile.

Quando è opportuno effettuare lo spermiogramma?

Lo spermiogramma è l’esame d’elezione per indagare sull’infertilità maschile, tuttavia, per identificare le cause dell’infertilità o della sterilità, oltre allo spermiogramma sono necessari ulteriori esami, insieme alla visita specialistica con l’uro-andrologo.

Ecco qualche dato. L’infertilità in Italia riguarda circa il 15% delle coppie, mentre nel mondo circa il 10-12%. L’infertilità maschile interessa il 7% degli uomini e sempre di più i giovani (fonte Istituto superiore di Sanità).

Non sempre lo spermiogramma viene prescritto quando sono presenti problemi riproduttivi: in presenza di alcune patologie, come il varicocele, la conferma di valori alterati dello spermiogramma permette allo specialista di valutare la necessità della chirurgia (spesso, è importante valutare il quadro prima e dopo un intervento in modo da verificare o meno eventuali miglioramenti).

Nei giovani maschi, invece, la presenza di uno spermiogramma alterato può permettere di aiutare la diagnosi di malattie endocrinologiche. Nei maschi che devono iniziare una terapia oncologica, lo spermiogramma può essere considerato, insieme all’eventuale crioconservazione dei gameti, dal momento che chemioterapia e radioterapia sono fattori che possono alterare drasticamente le caratteristiche del seme.

Altri fattori che possono alterare lo spermiogramma sono la presenza di febbre, malattie a trasmissione sessuale, infezioni batteriche o virali, assunzione di alcune sostanze (alcol, droghe) e farmaci. Pertanto, se l’esame del liquido seminale risulta alterato, è sempre necessario approfondire le cause per intraprendere un percorso di cura appropriato.

Lo spermiogramma, in ogni caso, non è un test qualsiasi, o perlomeno così non viene percepito dalla maggior parte delle persone. Anche se, arrivati a una certa età, dovrebbe essere vissuto come uno dei tanti esami a cui sottoporsi, per prendersi cura di sé nel modo migliore e non trascurare nessun aspetto. Attenzione però: lo spermiogramma non è solo un test di fertilità, ma un indicatore più ampio della salute maschile.

Più è accurata la preparazione, più sarà accurato il risultato.

La corretta preparazione è essenziale per l’affidabilità dei risultati dello spermiogramma. La raccolta del campione, infatti, deve seguire procedure precise che riassumiamo nelle prossime righe per offrirvi uno specchietto sintetico, sempre utile:

=
astinenza sessuale da 2 a 7 giorni;
=
urinare prima della raccolta;
=
pulizia accurata di mani e genitali;
=
raccolta del liquido seminale in un contenitore sterile tramite masturbazione;
=
nessuna perdita di campione durante la raccolta;
=
consegna del campione a Ponti Lab entro 30 minuti dalla raccolta;
=
mantenimento del contenitore a temperatura costante (20 – 37°C) durante il trasporto.
Una volta compresa la preparazione, probabilmente vi starete chiedendo: come funziona l’analisi del campione? Ve lo spieghiamo subito.

Una volta raccolto il campione, l’analisi dello spermiogramma che effettuiamo nel nostro Laboratorio analizza vari parametri suddivisi in due livelli:

=

livello macroscopico: volume, aspetto, fluidificazione, viscosità, pH;

=

livello microscopico: presenza di eventuali agglutinazioni, concentrazione, motilità, vitalità e morfologia degli spermatozoi.

Nonostante le lunghe tempistiche di lavorazione, il nostro personale si impegna comunque a consegnare il referto entro massimo 24 ore.

Oltre la fertilità, il nostro massimo impegno.

Ripeterlo è un modo per non dimenticarlo: lo spermiogramma è uno strumento fondamentale non solo per la fertilità, ma anche per la prevenzione di altre patologie. Monitorare la salute uro-genitale può quindi essere decisivo nella prevenzione di queste malattie. Noi di Ponti Lab siamo costantemente impegnati a offrire un servizio all’avanguardia per tutti gli esami che eseguiamo e in particolare per lo spermiogramma, combinando competenza, precisione diagnostica e innovazione tecnologica.

Il nostro obiettivo è quello di fornire un’analisi completa e chiara che possa essere di grande utilità allo specialista per una valutazione globale della fertilità e/o benessere della coppia. Seguendo questo approccio, il nostro Laboratorio si impegna non solo nell’esecuzione dello spermiogramma ma anche nell’educare e sensibilizzare sulla sua importanza. La nostra missione è quella di essere un punto di riferimento nella cura della salute riproduttiva maschile, offrendo un servizio che riflette competenza, impegno e innovazione.

Salute a tutti.
Il team Ponti Lab.

Affidati ai nostri test.

Non rimandare più. Prenditi cura di te e affida la tua salute al nostro laboratorio.

Iscriviti alla Newsletter

Privacy policy

Ti sei iscritto con successo!